Monthly Archives: May 2017

D-Link DSL2640R e DSL2740R come Access Point

D-Link DSL2640R e DSL2740R come Access Point

Originariamente pubblicato su FacileWiFi il 27/02/2014

http://www.facilewifi.eu/viewtopic.php?f=7&t=3817

Ho comperato il D-Link DSL2640R modem/router per una bassa cifra su ebay, in uno scatolo che comprendeva anche una pennetta WiFi, la DWA-110. Il tutto chiamato kit DKT-710. Solo dopo mi sono accorto che la versione R del DSL2640 è completamente differente dalle precedenti versioni B,U e altre belle letterine. Queste hanno un Broadcom e il supporto ad OpenWrt, questo invece ha un Trendchip, 2 Mega di flash (!) e niente openwrt. Anzi, niente e basta. Da targhetta è un revisione B1.

La maggior parte delle informazioni in italiano le trovate nel forum D-Link

http://www.dlink-forum.info/showthread.php?tid=95

curiosamente non ci sono pagine in altre lingue con informazioni paragonabili a quanto si trova nel forum D-Link in italiano.

Questa è la pagina ufficiale di D-Link

http://www.dlink.com/uk/en/support/product/dsl-2640r-wireless-g-adsl2plus-modem-router?revision=deu_revb1

ma il firmware che trovate è una versione inferiore rispetto a quella che si trova sul forum. Si tratta di un prodotto andato fuori produzione.

Nonostante quanto affermato nel forum, il firmware versione VT_1.17 ha aperto l’accesso Telnet e anche uno FTP.

In FTP trovate solo 2 file rom-0 (16384 byte) e ras (1441118 byte), quest’ultimo in sola scrittura. rom-0 è il file che contiene la configurazione che potete scaricare dall’interfaccia web.

In telnet purtroppo non accedete ad una busybox ma ad una sorta di shell proprietaria simile al Discus dell’AGPF e di altri modem/router Pirelli.

Mi ero rassegnato a destinare questo router per esperimenti ad alto rischio quando mi è venuta l’idea di provare a farlo funzionare come Access Point, cioè collegarlo al router principale via cavo e permettere il collegamento via WiFi. Ha funzionato!

Per far questo ho semplicemente configurato la sezione WiFi come se si trattasse di un modem router e ho assegnato un IP fisso nella sezione netwrork. Ho disabilitato il DHCP.

Quest’ultima assegnazione probabilmente è ininfluente per il funzionamento in quanto sebbene con IP della LAN abbia messo 192.168.1.7, quando si collega all’altro router, il Vela

che ha IP 192.168.2.9, il PC prende l’IP dal Vela e la navigazione funziona. Il D-Link però è inaccessibile a meno che non mi ci collego via LAN. Forse, se come IP fisso usassi 192.168.2.7 risolverei anche questo ma per me non è un problema per cui lo lascio così com’è.

Edit: da esperimenti fatti effettivamente l’IP LAN di questo apparato è ininfluente. Se volete avere l’accesso all’interfaccia web dovete usare un IP fisso della stessa sottorete del router cui è collegato.

E’ perfettamente plausibile che tale comportamento sia comune ad altri apparati.

Non contento dell’errore fatto la prima volta ho preso un D-Link2740R che sembra il successore di questo vista la quasi identica configurazione hardware. L’ho preso per meno di 5 euro pensando che al limite ne avrei sfruttato l’alimentatore. Ha due antenne invece che una. La configurazione è stata fatta nella stessa maniera del 2640 e ha funzionato perfettamente.

Come sommare le ore in Excel – Metodo testato

Avevo la necessità di calcolare il tempo totale in ore per alcuni mesi di lavoro.

Apro Excel e metto i totali giornalieri in ore e minuti separati dai due punti. In questo modo Excel riconosce il fatto che sto inserendo dei dati che rappresentano le ore e i minuti. A questo punto, per calcolare il totale, faccio come sempre: immetto in una casella la formula =somma(, seleziono le caselle che intendo sommare e premo invio. Excel aggiunge automaticamente l’intervallo e chiude la formula con la corrispondente parentesi chiusa.

Ma il risultato che fornisce è modulo 24, cioè al risultato vengono sottratti gli eventuali multipli di 24. Se, per esempio, sommo 12:00 e 13:45 il risultato non viene 25:45 ma 01:45.

Vabbé, mi dico, è sicuramente un problema che hanno avuto anche altri, in rete troverò sicuramente la soluzione. E in effetti trovo parecchi articoli, tutti simili fra loro I quali, oltre a raccomandare di inserire i dati in ore e minuti, cosa che ho già fatto, consigliano poi di selezionare la casella dove abbiamo inserito la formula, premere dal menù a tendina Personalizzato, che dovrebbe trovarsi in alto nella barra del menù e selezionare “Ora”

Lo faccio e non succede assolutamente nulla, il risultato rimane invariato.

Allora premo il tasto destro, scelgo formato celle, dal gruppo a sinistra scgelgo Ora e in tipo vedo che un formato ha questo aspetto “37:30:55”. Poiché 37 è maggiore di 24 ipotizzo che sia il formato che cercavo, quindi lo seleziono et voilà, ottengo il risultato cercato.

Ora, magari è la mia vecchia versione di Excel, 2010, ma io ho il sospetto che tutte le guide sono copiate fra loro e che la maggior parte degli autori non abbia neanche provato a vedere se funziona.

Non mi resta adesso che provare con Libre Office.