Ariston Lavastoviglie LD87 – Codici errore e risoluzione codice AL03

Un sabato di settembre la lavastoviglie si blocca dopo una decina di secondi dall’avvio mostrando un codice AL03. Telefonata al centro di assistenza, per il tecnico non se ne parla che Martedì o Mercoledì. Lavate tutte le stoviglie ho pensato allora di rivolgermi ad internet alla ricerca di informazioni.

 

La prima pagina dove capito è questa

http://www.ciao.it/Ariston_LD_87_X__Opinione_1152816

dove trovo questo elenco.

 

  • AL01 PERDITA ACQUA
  • AL02 CONNESSIONE O VALVOLE
  • AL03 SCARICO
  • AL04 TERMOSTATO
  • AL05 MANCATO SCARICO
  • AL06 MANCA ACQUA
  • AL07 NON UTILIZZATO
  • AL08 NON RISCALDA ACQUA
  • ALO9 ERRORE SOFTWARE
  • AL10 RESISTENZA
  • AL99 ERRORE DI COMUNICAZIONE CIRCUITO ELETTRONICO
  • H2O RUBINETTO CHIUSO

 

Quindi il problema è sullo scarico. In effetti quello che succede è che la lavastoviglie carica un po’ di acqua e poi si ferma.

Cercando tramite il codice AL03, limitandomi alle pagine in italiano, non trovo nulla. Io mi ero limitato all’italiano nell’ipotesi che in inglese non ci fosse nulla a parte pagine che parlavano di tutt’altro.

Mi sbagliavo.

Passando all’inglese trovo questa pagina

http://www.howtomendit.com/answers.php?id=13831

con i codici in inglese.

 

  • AL01 – Anti flood switch operated
  • AL02 – Valve or connections
  • AL03 – Time out – drain
  • AL04 – Thermistor (module)
  • AL05 – Circulation pump
  • AL06 – Time out – fill
  • AL07 – Not used
  • AL08 – Time out – heat
  • AL09 – Software recogntion error
  • AL10 – Heating circuit
  • AL99 – Communications error – connectors, cables etc.
  • H20 – Time out – fill (taps)

 

http://www.howtomendit.com/answers.php?id=13831

Passo quindi alla ricerca in inglese e rapidamente approdo a questo post del 2007 di Werner Almesberger

http://www.almesberger.net/ld87/al03.html

il quale risolve esattamente il mio problema sul mio esatto modello di lavastoviglie, la LD87

Werner analizza prima quali cause possono comportare l’emissione del codice AL03. La lavatrice scarica l’acqua sporca con una pompa ma questo processo non avviene. Le possibili cause possono essere:

 

  • Filtri intasati
  • C’è un probrema elettrico o elettronico (ad esempio un relè bruciato o un filo staccato)
  • Il problema è nel motore elettrico della pompa.
  • Il problema è nella meccanica della pompa, alberino bloccato o un oggetto dentro la pompa.
  • C’è un blocco nel percorso che dal vano delle stoviglie va alla pompa
  • C’è un blocco tra la pompa e la fine del tubo di scarico
  • Il sensore della presenza di acqua nella lavastoviglie è rotto

 

Dopo aver controllato il tubo di scarico e i condotti fino alla pompa il sospetto cade sulla pompa stessa. In effetti mi ricordo che la lavastoviglie carica un po’ di acqua e poi si sente un rumore che credo sia l’avvio della pompa di scarico. Ma questo rumore non c’è. Scoprirò che in effetti è così, la lavastoviglie effettua un test della pompa prima di iniziare il ciclo di lavaggio. E in qualche modo rileva il fatto che la pompa non gira, forse con un sensore di acqua oppure dai consumi del motore della pompa.

 

Il problema di Werner era un oggetto dentro la pompa e lo ha risolto smontando la pompa. Visto che questo è l’unico problema rimasto facilmente risolvibile (l’analisi dei guasti elettrici o elettronici è più complicata e pericolosa per la presenza della tensione di rete) seguo le sue dettagliatissime istruzioni.

Werner sottolinea il fatto che se c’è un oggetto è meglio rimuoverlo sicuramente che spingerlo con dei flessibili, non si fa altro che spostare il problema da un’altra parte. E io sono d’accordo con lui.

Werner suggerisce anche di avviare la lavastoviglie senza il tubo di scarico per vedere se la colpa è di quest’ultimo. Io mi son limitato a soffiarci dentro. Era libero. In alternativa lo si potrebbe attaccare ad un rubinetto.

 

Quello che segue è una versione italiana di quanto scritto in inglese da Werner, quindi con le sue osservazioni che ho arricchito dove opportuno. Le foto del post di Werner sono ben fatte per cui ne aggiungerò qui pochissime.

 

Preparazione

Per arrivare alla pompa vi serve un cacciavite Phillips (a croce) e una pinza. Per aprire la pompa serve una Torx T15.

La prima cosa da fare è staccare il cavo di alimentazione dalla presa. Acqua e tensione di rete non vanno molto d’accordo.

 

La pompa è situata sotto il vano stoviglie e per accedervi la lavastoviglie va coricata oppure rovesciata. Questo significa che l’acqua rimasta dentro, alcuni litri, fuoriuscirà spargendosi nel pavimento. Per mitigare il problema cerchiamo di rimuovere la maggior parte di quest’acqua.

 

L’approccio più semplice è quello di una spugna e un secchio ma è molto lungo.

Usare una bacinella molto bassa e un tubicino flessibile, usando il trucco del sifone, è pure lungo ma avviene per i fatti suoi sebbene dobbiamo sorvegliare il riempimento della bacinella.

Io avevo a disposizione una piccola pompa per acqua a 5V e ho usato quella. Anche una pompa per acquario potrebbe andare stando attenti alla tensione di rete. Con la pompa ho svuotato la lavastoviglie in meno di un minuto andando ad aspirare anche parte dell’acqua del condotto di scarico che si trova sotto la piastra traforata.

 

Nonostante ciò all’interno rimane un litro buono di acqua per cui preparatevi con degli stracci che serviranno anche come appoggio per la lavastoviglie.

Poggiati li stracci per terra ruotate la lavatrice e appoggiatela su un fianco dopodiché asciugate tutta l’acqua che uscirà.

 

Fatto questo iniziamo smontando lo scudo metallico che ricopre tutti i meccanismi del fondo. Tale scudo serve per raccogliere le perdite d’acqua.

Tale scudo è tenuto in posizione da 3 viti Phillips (un tipo di vite a croce) sul davanti e 3 sul retro. Werner non riusciva ad accedere alle 3 viti anteriori così ha smontato la fascia di plastica inferiore.

Io invece son riuscito a svitare le viti per cui la fascia l’ho lasciata al suo posto.

Una volta rimosse le viti va sollevato con attenzione lo scudo perché su di esso è montato il sensore per la fuoriuscita dell’acqua che è collegato alla lavastoviglie con un cavo che va staccato tirando il connettore che lo collega al sensore.

La pompa è l’oggetto bianco quasi al centro cui è collegato il tubo di scarico. Quest’ultimo va scollegato perché per rimuovere la pompa questa va ruotata e il tubo impedisce di farlo.

Il tubo è tenuto in posizione da una fascetta a molla. Schiacciando le estremità con una pinza la fascetta si allarga e può essere spostata.

A questo punto la pompa dovrebbe essere ruotata in senso antiorario ma un ulteriore vite impedisce di farlo. Svitiamo la vite e nel mentre rimuoviamo il cavo di alimentazione della pompa da connettore sulla pompa.

Fatto questo ruotiamo la pompa e la estraiamo dall’attacco del condotto che proviene dal vano stoviglie. Controlliamo che non vi siano ostruzioni.

 

La pompa è tenuta chiusa da tre viti Torx T15

 

 

Sarebbe possibile svitare tali viti con uno a lama piatta ma molto probabilmente danneggerete le viti. Io ho utilizzato uno di quei cacciaviti relativamente economici che hanno diversi inserti fra cui una serie Torx.

 

Una volta aperta la pompa trovo il colpevole: un pezzettino di plastica appartenente al cestello per le posate. Tale cestello è realizzato con una plastica rigida azzurra che in effetti già altre volte aveva perduto altri pezzettini. Evidentemente avrò sollevato la griglia traforata che fa da filtro per le parti grossolane e l’altro filtro, magari per una pulizia di manutenzione, e il pezzetto è scivolato giù fino ad arrivare alla pompa.

Attualmente ho eliminato il cestello in plastica rigida in favore di uno in plastica flessibile appartenente alla precedente lavastoviglie che chissà come avevo conservato.

Da notare che anche Werner aveva trovato un pezzettino di plastica proveniente dallo stesso cestello.

Una volta trovato il colpevole rimontiamo tutto seguendo l’ordine inverso senza dimenticare di ricollegare i cavi.

Rimontiamo quindi la pompa e la inseriamo nella sua sede. Riavvitiamo la vite di blocco e quindi ricolleghiamo il tubo di scarico e rimettiamo in posizione la fascetta usando la pinza.

Ricolleghiamo il cavo di alimentazione della pompa e quindi il cavo del sensore di perdita d’acqua sullo scudo e rimontiamo lo scudo.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: